Pistoia Medioevo e Rinascimento

Il 29 e 30 settembre ai piedi della magnifica Fortezza Santa Barbara, sarà ricreata la suggestiva atmosfera medioevale dove artisti, artigiani, musici, soldati e cavalieri potranno stupirvi e accompagnarvi alla scoperta della storia di Pistoia. La terza edizione di Pistoia Medioevo ha come tema portante la divisione tra guelfi bianchi e neri che ebbe origine proprio nella città di Pistoia estendendosi poi a tutta l’Italia comunale, con drammatici effetti su personaggi del calibro di Dante Alighieri. Proprio dalla condanna all’esilio del sommo poeta prenderanno le mosse le sfide che animeranno le due giornate: archi, balestre, spade, armi in asta, oltre a prove di strategia e abilità a cui il pubblico ha l’opportunità di partecipare, sfide che culmineranno in un torneo cavalleresco lancia in resta.

Durante le due giornate di festa ci saranno

SFIDE
archi, balestre, spade, armi in asta, prove di forza, strategia e abilità a cui potrete partecipare;
ESIBIZIONI
sbandieratori, musici, danze, combattimenti a cui potrete assistere;
RIEVOCAZIONI
torneo cavalleresco, attività artistiche e artigianali, ricostruzioni storiche che potrete rivivere;


intento:

La manifestazione Pistoia Medioevo è organizzata da Compagnia dell’Orso, Club dei nonni, IRSA, MMHorses ed è l’atto conclusivo di una tre giorni compartecipata dal Comune di Pistoia in cui varie rappresentanze di personalità e gruppi storici confluiranno nella nostra città in occasione del Festival dei Luoghi Medievali di cui rappresenta la parte dedicata ad un pubblico ampio e vario.

Si colloca all’interno di un progetto ampio di valorizzazione delle radici storiche del territorio tramite rievocazione, comunione di intenti tra associazioni diverse, animazione culturale per bambini, adolescenti, adulti e famiglie. L’evento è articolato su due giorni ed ha come scopo principale creare un’occasione per la quale singole persone e famiglie si trovino insieme per vivere e condividere esperienze dal sapore medievale.

L’intento della manifestazione è di offrire ai partecipanti un’occasione di animazione vivace caratterizzata da elementi storici propri del territorio, unita a radici culturali ed umane quali i festeggiamenti della giornata dei nonni, arricchita anche dalla presenza di numerose associazioni di volontariato, di progetti di solidarietà e di cooperazione internazionale.

L’evento si svolge con la partecipazione del Polo Museale della Toscana - MiBAC.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi